Passare al digitale nel rispetto dei valori di Petit Bateau

In un mercato tessile in rapida evoluzione e costretto ad affrontare molteplici sfide economiche, sociali e ambientali, Petit Bateau ha optato per una grande svolta strategica: a luglio 2021, ha acquistato una macchina digitale Epson Monna Lisa.

Il celebre marchio di abbigliamento per bambini ha un posto speciale nel cuore dei francesi, e la sua immagine è rafforzata dai valori che lo guidano e ne definiscono gli orientamenti. Questa è la storia di un’azienda che accompagna la nostra infanzia da più di un secolo e punta con decisione sulle tecnologie digitali, come racconta Jean-Marc Guillemet, Director of Operations.

Fedele ai suoi valori dal 1893

A volte le idee più semplici sono le più efficaci: quando decise di tagliare le gambe ai mutandoni Long John nel 1918, Petit Bateau inventò l’intimo in cotone che viene indossato ancora oggi dai nostri bambini...

Anche se è un aneddoto divertente, è una caratteristica dell’approccio di Petit Bateau: coinvolgere i propri clienti per offrire loro prodotti duraturi, eco-sostenibili, di buona qualità e senza tempo. Questi sono stati anche i termini delle esigenze specifiche a cui Epson ha risposto con la sua stampante industriale Monna Lisa dotata di inchiostri a pigmenti.

Spostare internamente la produzione per il massimo controllo della catena del valore

Petit Bateau stampa 2,5 milioni di metri lineari all’anno con varie stampanti tessili. La stampa è l’unica fase di produzione esternalizzata, mentre la tintura, la lavorazione a maglia, il taglio e la finitura vengono gestiti internamente.

Perché colmare questo divario nel 2021?  “Dopo aver affrontato la crisi dovuta alla pandemia, che ha rimesso in discussione tante cose, abbiamo deciso di intraprendere una strada che riflettesse la sostenibilità, il rispetto per il pianeta e la nostra missione: mettere in contatto i bambini con la natura”,spiega Jean-Marc Guillemet.  “Ci siamo poi posti tante domande: come snellire al massimo la produzione? Come reagire rapidamente al cambiamento della domanda? Come coniugare impegno in materia di Responsabilità Sociale d’Impresa (CSR) e redditività? Una risposta a tutti questi quesiti è stata passare al digitale!

 

 

Epson Monna Lisa, senza compromettere i valori di Petit Bateau

Per affrontare questo nuovo focus strategico sulla tecnologia digitale, Petit Bateau ha stabilito tre obiettivi chiave: qualità dei pattern di stampa, CSR più efficiente, tempi di risposta migliorati.

In risposta a queste esigenze e alla necessità di assistenza nel passaggio al processo digitale, Epson ha fornito tutte le soluzioni, meglio di qualunque altro brand sul mercato. Un altro elemento importante: ci sembra che Petit Bateau ed Epson condividano gli stessi valori. È qualcosa di significativo perché l’evoluzione del nostro macchinario di produzione è molto più di un semplice investimento; comporta un profondo cambiamento nel modello produttivo che richiede assistenza a lungo termine, cosa che Epson è in grado di fornire.

Questo supporto è parte integrante dell’approccio di Epson, poiché il gruppo controlla tutti gli aspetti relativi alla stampa. Infatti, dalla progettazione di Monna Lisa alle testine di stampa, dagli inchiostri ai prodotti per il pre- e post-treatment fino alla manutenzione, Epson mantiene il controllo completo delle sue soluzioni industriali.

Stampa digitale su tessuto, numerosi vantaggi orientati alla redditività

Nel nostro ragionamento per il passaggio al digitale, la necessità principale era fornire almeno la stessa qualità e la stessa gestione dell’inchiostro della stampa serigrafica”, spiega Jean-Marc Guillemet.  “Ma con il modello Monna Lisa e i suoi 8 colori (CMYK, grigio, arancione, verde, rosso), il livello di qualità soddisfa i nostri requisiti e possiamo anche portare i disegni a un livello superiore, con risultati ottimi anche dopo 25 lavaggi!

Un altro vantaggio offerto dal processo di produzione digitale è la capacità di aumentare la reattività in base alla domanda del mercato.

Utilizzando la nostra tradizionale  catena del valore, ci sono volute dieci settimane per riavviare una produzione nel corso della stessa stagione. Oggi, con Epson Monna Lisa, bastano appena dieci giorni! Cinque giorni per stampare, cinque giorni per il taglio e la finitura.  Quindi siamo in grado di rispondere molto rapidamente alle tendenze del mercato e adottare un modello di stampa on demand, limitando gli articoli invenduti e le perdite e riducendo il rischio a zero.

Di conseguenza, la stampa on demand ha una triplice missione: produrre solo ciò che viene venduto, migliorare la redditività aziendale e ridurre l’impatto ambientale. Pertanto, è facile capire come la produzione on demand possa diventare un importante motore di crescita.

Epson Monna Lisa, un impegno per la CSR

Oltre alla super-reattività resa possibile dalla produzione di tessuti stampati con Monna Lisa, l’integrazione di una soluzione di stampa digitale apporta altri vantaggi che consolidano l’approccio CSR di Petit Bateau.

“Quindi, questa macchina industriale Epson  è integrata nella produzione di collezioni che sono oggetto di un approccio più ponderato. Consente inoltre ai nostri team di collaborare a un progetto strategico innovativo nel mercato e di rinforzare i nostri valori. Il modello Monna Lisa consente quindi di trasformare le attività e questo dà grande motivazione ai team di Petit Bateau.E, se analizziamo gli aspetti puramente ambientali, ricordiamo anche che la stampa digitale su tessuto ha un impatto molto interessante sui consumi energetici e idrici: il 50% in meno di elettricità e il 30% in meno di acqua rispetto a un processo di stampa tradizionale.

Monna Lisa, un progetto che apre nuove possibilità

L’integrazione di Monna Lisa rappresenta una sorta di rivoluzione all’interno di Petit Bateau e più in generale nel mercato.

Sia che si tratti di criteri economici, ambientali e più in generale di CSR, sono tutti argomenti che supportano un nuovo modello di produzione più virtuoso.

La trasformazione dello stabilimento di Troyes in una piattaforma per la produzione on demand mira a consentire al marchio Petit Bateau di migliorare la redditività e l’impatto ambientale, controllando l’intera catena del valore. È uno strumento di produzione che ci consente di adattarci con grande flessibilità. Questo ambizioso progetto è stato reso possibile grazie al piano per la ripresa “France Relance” e ci ha posizionato in una nuova dinamica globale per reimmaginare la nostra attività, mettendo la tecnologia digitale al centro delle nostre soluzioni

Informazioni sull'articolo

DATA DI PUBBLICAZIONE
TAGS
#monnalisa, #textile

Case study downloads

Media Downloads

Key facts

  • La stampa digitale su tessuto ha un impatto molto interessante sui consumi energetici e idrici:
    il 50% in meno di elettricità e il 30% in meno di acqua rispetto a un processo di stampa tradizionale.

Articoli del blog correlati

Esperienza immersiva con i videoproiettori Epson al ristorante Sinestesia
SCOPRI DI PIÙ
MINA Immersive Projection
SCOPRI DI PIÙ
Ilari Arti Grafiche veste il vino con personalizzazione e qualità
SCOPRI DI PIÙ