La posizione Epson sulla crisi ucraina

Cinisello Balsamo, 9 marzo 2022 – Per sostenere gli aiuti umanitari alle persone colpite dalla crisi, la società giapponese sta donando 1 milione di dollari attraverso l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati e la Croce Rossa.

Inoltre, gli uffici commerciali regionali di Epson Europa in EMEA si stanno anche organizzando per una raccolta fondi con donazioni del personale che sarà incrementata con un valore equivalente stanziato dall’azienda; il ricavato sarà indirizzato alla Croce Rossa.

Nell’ottica di perseguire una politica di management basata sulla fiducia che è fondamento della sua Filosofia di Gestione, Epson si impegna a rispettare i diritti umani. Pertanto, abbiamo deciso di sospendere le esportazioni dei nostri prodotti in Russia e Bielorussia.

Il Gruppo Epson chiede con forza la fine immediata del conflitto.

author avatar

Author profile

Silvia Carena

PR Manager

Gruppo Epson

Epson è leader mondiale nel settore tecnologico e si impegna a cooperare per generare sostenibilità e per contribuire in modo positivo alle comunità facendo leva sulle proprie tecnologie efficienti, compatte e di precisione e sulle tecnologie digitali per mettere in contatto persone, cose e informazioni. L'azienda si concentra sullo sviluppo di soluzioni utili alla società attraverso innovazioni nella stampa a casa e in ufficio, nella stampa commerciale e industriale, nella produzione, nella grafica e nello stile di vita. Entro il 2050 Epson diventerà carbon-negative ed eliminerà l'uso di risorse naturali esauribili quali petrolio e metallo.

Guidato da Seiko Epson Corporation con sede in Giappone, il Gruppo Epson genera un fatturato annuo di circa 1.000 miliardi di Yen (circa 7,5 miliardi di euro).

global.epson.com

Informazioni sull'articolo

DATA DI PUBBLICAZIONE

Downloads

Related press releases